Dare le pillole a Fuffi

risPETtiamoli gattoemedicine Dare le pillole a Fuffi Mondo Gatto
Attenzione: il gatto non è un cane

I principali metodi per dare le medicine ad un gatto

Dare le medicine a Fuffi, cioè ad un gatto, non è cosa facile. Sospettosi per natura è molto probabile che solo annusando il cibo, già capiscano che c’è la “fregatura” e che non si avvicinino alla ciotola nemmeno se li pregate in ginocchio, oppure che, nell’ ipotesi di essere riusciti a fargli mangiare il “boccone amaro”, riescano a sputare inesorabilmente solo la pillola nascosta.

Il gatto è sicuramente più sospettoso e meno collaborativo di un cane (vedi articolo ), pertanto questa operazione non si può improvvisare; tuttavia, sulla base della mia personale esperienza, suggerisco i seguenti metodi.

risPETtiamoli image-1 Dare le pillole a Fuffi Mondo Gatto
Dolcetto o scherzetto????
  1. Frantumare la pillola rendendola quasi una polvere e mescolarla molto accuratamente nella solita pappa, o meglio ancora in una pappa particolarmente invitante e profumata o nasconderla bene in qualcosa che il vostro gatto ama particolarmente. Ad onor del vero devo dirvi che non sempre ci sono riuscita con questo metodo: più di una volta le mie gatte mi hanno lasciato l’intera pappa nella ciotola e non c’è stato verso di fargliela mangiare.
  2. Dividere la pillola in pezzetti più piccoli e somministrarla al gatto mascherata in piccoli bocconcini. Io di solito utilizzo una fettina di prosciutto crudo con tutto il grasso in quanto i miei gatti ne vanno pazzi. L’accortezza sta nel non fare un bocconcino molto grosso, al fine di evitare che, nella bocca del gatto, lo stesso venga spezzettato in pezzetti più piccoli e che quindi il gatto si renda conto che oltre al prosciutto c’è dell’altro. Anche per i gatti esistono in commercio dei biscottini come questi che dovrebbero ingannare il gatto e quindi aiutarci a fargli prendere le medicine, ma io non li ho mai comprati perchè,  come vi dicevo, preferisco confezionare da sola il bocconcino, magari utilizzando qualche alimento che ai miei gatti piace molto.
  3. Diluire la pillola polverizzata con poca acqua e somministrare la soluzione direttamente in bocca con l’aiuto di una siringa senza ago. Attenzione: la siringa va inserita al lato della bocca in modo che lo spruzzo non sia direzionato direttamente verso la gola e che quindi non gli vada di traverso, rischiando di soffocarlo o addirittura rischiando che vada a finire direttamente nei polmoni con grave rischio di pericolo di vita. E’ bene utilizzare poca acqua per la diluizione così il procedimento è sicuramente più rapido.
  4. Una tecnica un po’ più impegnativa e professionale consiste nel bloccare il gatto fra le proprie gambe accucciandosi a terra, per evitare che possa fuggire. E’ bene anche avvolgere il gatto in un asciugamano e lasciargli fuori solo la testa così sarete al riparo anche da eventuali graffi. Bisogna sollevare leggermente la testa del micio e posizionare il pollice, medio ed indice della mano sinistra sulla mandibola, poi con la mano destra fare una leggera pressione sul mento del gatto per obbligarlo ad aprire la bocca; poi bisogna far scivolare la pillola alla base della lingua, chiudere la bocca e, mantenendolo bloccato ancora per un po’, massaggiargli la gola finchè non siete sicuri che abbia ingoiato il tutto.

Io ho sempre adottato uno di questi metodi, a seconda del carattere del gatto che avevo di fronte, a seconda della dimensione delle pillole, a seconda degli strumenti che avevo a disposizione; tuttavia quello che mi sento di consigliare a tutti, soprattutto nel caso in cui dobbiate somministrare le pillole per più giorni, è di cambiare metodo ogni giorno: una volta la pillola va polverizzata, una volta è meglio diluirla, un’altra volta è più facile mascherarla in un bocconcino, una volta si può immobilizzare il gatto: questo perché i felini hanno buona memoria, come tutti gli animali del resto. Anche la preparazione del medicinale va effettuata in loro assenza perché sono anche bravissimi a riconoscere i vostri movimenti e il rumore del blister che contiene le pillole.

Tuttavia se proprio non ve la sentite, consiglio di rivolgervi al vostro medico veterinario che non solo vi potrà dare ulteriori consigli, ma potrà optare per una forma farmaceutica alternativa.

risPETtiamoli medicine-e-gatto Dare le pillole a Fuffi Mondo Gatto
Pillola o medicinale diluito ed iniettato in bocca